Fb rimuove video del citofono, l’accusa: ‘Salvini incita all’odio’

Fb rimuove video del citofono, l’accusa: ‘Salvini incita all’odio’

Loading...

Da IlGiornale.it

Facebook ha rimosso il video della citofonata di Matteo Salvini. Il 21 gennaio scorso, il leader della Lega aveva postato sul social di Mark Zuckerberg delle immagini che lo ritraevano nel quartiere Pilastro a Bologna.

Qui, accompagnato da alcuni residenti e su segnalazione di una vicina di casa, aveva citofonato a una famiglia di origine tunisina, chiedendo se le persone residenti nell’appartamento spcciassero droga.

Dopo la citofonata, si era scatenata una bufera. Numerose le critiche mosse al leader della Lega: contro di lui si erano scagliati, tra gli altri, Fedez e Fabio Volo. “Sembra banale dirlo, ma in uno stato di diritto non dovrebbe essere la portinaia del condominio a dare l’etichetta di spacciatore- aveva attaccato il rapper- Il buon Matteo voleva forse vestire i panni del giustiziere, mi è sembrato più un testimone di Geova mancato”. Volo, invece lo aveva “accusato” di non avere coraggio, altrimenti- sosteneva- sarebbe andato a “suonare ai camorristi”. Ma, oltre ai due personaggi famosi, le immagini condivise da Salvini avevano fatto infuriare anche Tunisi, causando un problema diplomatico: il vicepresidente del Parlamento, Osama Sghaier, nel corso di un’intervista a Radio Capital, aveva definito il gesto del leader della Lega “un atteggiamento razzista e vergognoso che mina i rapporti tra Italia e Tunisia”. Contro il gesto di Salvini si era espressa anche la famiglia di origini tunisine a cui aveva citofonato il leader del Carroccio.

Ma Matteo Salvini non si era pentito della citofonata: “Rifarei tutto, citofono, videotelefono, tutto quanto”, aveva sostenuto dopo le polemiche che lo avevano travolto, a qualche ora di distanza dall’intervento al Pilastro.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )