Festa della Repubblica, il Movimento 5 Stelle la vuole sostituire

Festa della Repubblica, il Movimento 5 Stelle la vuole sostituire

Loading...

Tagli e mancati inviti, il 2 Giugno è stata la giornata del “peace and love” che ha avvilito i vertici delle Forze Armate. Tutto per colpa del Ministro della Difesa Trenta e del presidente della Camera Fico, entrambi grillini.

Festa del 2 giugno, M5S la ribattezzano in Festa dell’inclusione

Appena un anno fa alla parata sfoggiavano grandi sorrisi e serenità, il governo si era appena insediato e gli animi erano al settimo cielo. Ieri, invece, la sfilata ha avvilito chiunque. In particolare i militari, da sempre protagonisti di questa giornata. Per la Trenta ha ribattezza la giornata come Festa dell’inclusione, al quale il presidente Mattarella ha dato credito appoggiando le parole della ministra grillina. Come se non bastasse, il presidente della Camera Fico, si è presentato alla parata alzando il pugno con il braccio sinistro e dedicando la giornata addirittura ai migranti e ai rom. Tre tra i più conosciuti generale hanno disertato la parata e la Meloni non è stata neppure invitata, insieme a La Russa. L’unico che ha dato un minimo di dignità alla giornata (tra le istituzioni) è stata la presenza di Matteo Salvini che ha visto avvicinarsi a lui una folla di persone che volevano ringraziarlo per ciò che sta facendo.

Una parata in salsa grillina dunque, che ha annichilito i presenti e tutte le Forze Armate.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )