Il tradimento di Conte: farà entrare le Ong nei nostri porti

Il tradimento di Conte: farà entrare le Ong nei nostri porti

Loading...

Conte e Lamorgese rinviano la modifica dei dl Sicurezza ma non impediranno alle Ong di entrare nei nostri porti. Il Viminale comandato dall’ex prefetto sta tentando una soluzione con Conte per aggirare i decreti legge voluti da Salvini.

Fino a un mese fa la chiusura dei porti per le Ong non era in discussione, con l’arrivo del PD ora ci saranno cambiamenti. L’arrivo di Luciana Lamorgese al Viminale che bacchettava i sindaci leghisti e si è sempre dimostrata favorevole all’accoglienza indiscriminata ora mette in pericolo tutto ciò che è stato costruito da Salvini in merito all’immigrazione.

Orfini già sta facendo pressioni affinché i Dl Sicurezza vengano modificati al più presto. Le Ong nei giorni scorsi hanno cominciato a mettere pressione al nuovo ministro, la Alan Kurdi ancora rimane fuori dai porti ma non sarà a lungo.

Secondo quanto scrive Il Messaggero, Conte, è pronto a smontare pezzo per pezzo il decreto Salvini. Cominciando a far entrare le Ong nei porti, o meglio non impedendone l’ingresso. Conte però vuole andarci piano, sa che se dovesse fare uno strappo troppo vistoso sul tema dell’immigrazione farebbe un assist a Salvini incredibile.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )