Trump ora sfida la Cina. Dal 20 vietato scaricare le app TikTok e WeChat

Trump ora sfida la Cina. Dal 20 vietato scaricare le app TikTok e WeChat

Da IlGiornale.it

Negli Stati Uniti sta per scattare il semaforo rosso nei confronti di TikTok WeChat, applicazioni di proprietà dei gruppi cinesi ByteDance e Tencent.

Il divieto sarà effettivo a partire dal prossimo 20 settembre. Da quella data in poi non sarà più possibile usare o scaricare le due app, che saranno rimosse da tutti i negozi di applicazioni americani. Saranno inoltre vietati eventuali aggiornamenti e relativi codici tramite gli app store per dispositivi mobili.

Il motivo del divieto

Lo ha annunciato, con una nota ufficiale, il Dipartimento del Commercio Usa. Il ban riprende l’ordine esecutivo firmato da Donald Trump lo scorso 6 agosto ed è mirato a “salvaguardare la sicurezza nazionale”. Il comunicato parla chiaro. Il timore di Washington è che la Cina possa utilizzare queste applicazioni per minacciare “la sicurezza nazionale, la politica estera e l’economia” degli Stati Uniti.

Wilbur Ross, segretario del Dipartimento del Commercio Usa, ha spiegato che le azioni intraprese dimostrano come il presidente Trump abbia intenzione di fare tutto il possibile per “proteggere gli americani dalle minacce del Partito Comunista cinese (PCC)”.

Il Dipartimento ha inoltre sottolineato che le minacce poste in essere da WeChat e TikTok sono differenti ma tra loro molto simili. “Ciascuna app raccoglie vaste aree di dati dagli utenti, inclusa l’attività di rete, i dati sulla posizione e le cronologie di navigazione e ricerca”, si legge ancora nel documento.

A detta dei funzionari americani, questi dati finirebbero in mano “ai servizi di intelligence del PCC”, provocando “rischi inaccettabili” per la sicurezza nazionale americana. Nel suo annuncio, il Dipartimento del Commercio ha tuttavia precisato che il presidente ha concesso tempo fino al 12 novembre perché i problemi legati alla sicurezza nazionale vengano risolti e, in tal caso, il divieto potrebbe essere revocato.

L’accordo tra Oracle e TikTok

Nelle prossime ore lo stesso Trump dovrebbe pronunciarsi in merito all’intesa tra Oracle ByteDance. Secondo quanto riportato da Cnbc, si starebbe per realizzare un accordo che consentirebbe a ByteDance di mantenere una quota di maggioranza e Oracle di diventare partner di minoranza con l’acquisizione di circa il 20 per cento delle quote della società.

Trump vuole tuttavia vederci chiaro e, nel corso di una conferenza stampa, ha dichiarato di non gradire l’idea che ByteDance – la società che detiene la piattaforma social cinese – mantenga una quota di maggioranza e di non essere disposto a firmare nulla finché non avrà maggiori dettagli.

CATEGORIES
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )