Un uomo che ha ucciso 70 persone ora è libero dopo 30 anni di prigione

Un uomo che ha ucciso 70 persone ora è libero dopo 30 anni di prigione

Loading...

Le scelte che gli esseri umani fanno ogni giorno finiscono per definire chi siamo. Il nostro cervello subisce gravi alterazioni col passare del tempo. Questi cambiamenti sono particolarmente evidenti quando si tratta di analizzare coloro che decidono di uccidere. Tuttavia, questa è la storia di un uomo che ha deciso che avrebbe ucciso quelli che avevano deciso di ucciderne altri.

La storia di Pedro


Pedro Rodrigues Filho è un serial killer brasiliano che si è fatto un nome uccidendo altri serial killer. Gli analisti che hanno passato del tempo a esaminare il suo caso lo hanno definito psicopatico perfetto. Ha sperimentato abusi prima ancora di aver lasciato l’utero di sua madre. Le ripetute percosse di suo padre della moglie incinta lasciarono a Pedro il cranio danneggiato e lui non era ancora nato.
All’età di 14 anni, fu chiaro che Pedro non sarebbe stato come gli altri bambini. Quando suo padre fu licenziato dal suo capo per aver rubato del cibo, Pedro prese in mano la situazione e lo uccise. Ha anche saputo che suo padre non era il vero ladro. Da lì, ha deciso di rintracciare il vero criminale e ucciderlo pure.

Fu costretto a vivere la vita in fuga e, nel mentre, trovò anche l’amore. Ma anche Maria Aparecida Olympia (la sua ragazza) fu uccisa. Tutti questi eventi accaddero prima ancora che avesse compiuto 18 anni. Quando arrivò il suo diciottesimo compleanno, Pedro aveva già ucciso dieci persone.

Ha trascorso i suoi anni adolescenti alla ricerca della vendetta contro i membri della banda che gli hanno tolto il suo amore. Quando il padre di Pedro ha brutalmente ucciso sua madre con un machete, Pedro ha risposto visitando suo padre in prigione e pugnalandolo a morte. Ha persino rimosso il cuore di suo padre e ha cominciato a masticarlo. In seguito a questo ha ucciso uno stupratore che era stato trasportato in prigione, altri 47 detenuti sono morti nelle sue mani mentre era in una prigione brasiliana.

Pedro Rodrigues Filho

Le leggi locali hanno permesso a Pedro di restare in prigione solo per 30 anni e fu rilasciato nel 2007, nonostante fosse responsabile di una quantità incalcolabile di spargimento di sangue. Appena rilasciato non perse tempo a ricadere nei vecchi schemi. Sta ancora promettendo di uccidere altri criminali brasiliani che hanno la sfortuna di incrociare la sua strada.


CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )